Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità






unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

News

  09.05.2016 - ll Genio tra le pagine: le macchine di Leonardo in Biblioteca

Il Genio tra le pagine: le macchine di Leonardo in Biblioteca”: Dal 12 al 19 maggio 2016, nell’ambito della rassegna “NON DI SOLI LIBRI” organizzata dalle biblioteche dell’Università del Salento, presso la Biblioteca del Dipartimento di Ingegneria dell’innovazione, saranno esposte tra gli scaffali, 15 riproduzioni delle macchine leonardiane, appartenti alla collezione “della Scienza” realizzate su scala reale, con grande abilità e perizia, da Giuseppe Manisco e allestite dall’Associazione Creattivamens.

Si potranno ammirare per una settimana in orario di apertura dei servizi della biblioteca,
(LU_VE 9.30-13.30, 15.30-17.30) dai compassi, all’igroscopio, dal moto perpetuo ai poliredri dai cuscinetti a sfera all’architrave e anche uno strumento di ultima realizzazione da parte del Manisco, la prima intuizione rapportabile a Leonardo da Vinci un secolo prima del “Cannocchiale di Galileo Galilei” utile per l’osservazione astronomica. [cit. "Far occhiali per vedere la luna più grande". Codice Atlantico vol. VI, foglio 518].

In esposizione anche le riproduzioni di pregio del Codice del Volo degli Uccelli e del Codice Trivulziano di Leonardo,  appartenenti alla Biblioteca.
L’evento si avvale inoltre delle collaborazioni scientifiche dei Proff. Giovanni Indiveri e Lucio De Paolis del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione.  Saranno visionabili le ricostruzioni virtuali di alcune macchine leonardiane sviluppate da AVRLab del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione. In occasione della mostra, l’Augmented and Virtual Reality Laboratory (AVR Lab) attraverso un gruppo di lavoro composto da studenti dei corsi di Laurea in Computer Engineering e EuroMACHS (European Heritage, Digital Media and the Information Society), ha pensato di fornire un supporto alla fruizione delle macchine esposte tramite alcune tecnologie in grado di renderne più semplice e immediata la loro comprensione.

In particolare, sono state realizzate alcune applicazioni basate sulle tecnologie della realtà virtuale, della realtà aumentata e dell’interazione uomo-macchina.
La mostra fornirà, quindi, l’occasione non solo di approfondire il genio di Leonardo ingegnere attraverso le macchine realizzate da Giuseppe Manisco, ma anche di approcciarsi a questi nuovi strumenti tecnologici a supporto della fruizione e valorizzazione dei Beni Culturali.

Locandina