Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità






unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

Christian DEMITRI

BIOGRAFIA

Christian Demitri si è laureato in Ingegneria dei materiali presso l'Università del Salentonel 2004 discutendo una tesi in Materiali Polimerici dal titolo "Caratterizzazione di un mezzo di contrasto con metodologie ecografiche"essendo relatore il prof. A. Maffezzoli e correlatore il Prof. A. Sannino. Nello stesso anno entra nel programma di dottorato (XX ciclo) in "ingegneria dei materiali" con i medesimi tutors. Durante il triennio 2005-2008 si occupa della sintesi e caratterizzazione di hydrogel polimerici a base di polimeri sia naturali che sintetici per alcune applicazioni di interesse tecnologico. In particolare questi materiali sono stati applicati al campo della medicina rigenerativa come sostituti cartilaginei o come device per il trattamento di patologie metaboliche quali l'obesità. Di notevole interesse anche l'applicazione in campo agricolo come vettori per il rilascio controllato di umidità nei terreni aridi. Al termine del percorso di dottorato ha discusso la tesi dal titolo "Manufacturing Technologies of Hydrogels for biomedical applications".

Nel 2008 è visiting  researcher  presso la School of Pharmacy and Biomolecular Sciences - University of Brighton (UK) sotto la supervisione del prof. Matteo Santin. Durante questo periodo si è occupato delle tecniche di sintesi e caratterizzazione di nanoparticelle a base di polimeri naturali (chitosano) per la detezione di DNA in soluzioni aventi differenti contaminanti organici. Durante questa attività ha esplorato le tecniche per l'individuazione del DNA mediante tecniche analitiche quali spettrometria di massa, HPLC, microscopia a fluorescenza ed elettronica (TEM e SEM). Parallelamente si è occupato della valutazione della citotossicità dei materiali medianti saggi cellulari per l'individuazione di markers specifici. Dal 2008 a 2013 è stato titolare di assegni di ricerca presso l'Università del Salento su progetti nazionali riguardanti l'utilizzo di materiali per applicazioni nel campo della medicina rigenerativa. Dal 2013 è ricercatore a tempo determinato presso l'Università del Salento, Dipartimento di ingegneria dell'innovazione. Le attività di ricerca si focalizzano sulle relazioni proprietà-struttura dei biomateriali con focus specifico sul processing di nanostrutture a base di polimeri naturali. Notevole anche l'attività di ricerca riguardante gli hydrogels e polimeri degradabili nel campo della medicina rigenerativa.